Abbigliamento CrossFit

0
1871

Qual è il giusto abbigliamento CrossFit da mettere? Il CrossFit mette sempre un po’ paura all’inizio. Si deve correre, saltare, sollevare e spingere. Si suda e alle volte ci si sporca anche. Vietati anelli e collanine, conviene un bel paio di guanti per evitare i calli negli esercizi alle parallele e alla corda. Nell’abbigliamento CrossFit non c’è spazio per le classiche scarpe da runner e per le maglie larghe. Bisogna sentirsi comodi, ma anche pronti e flessibili.

Poi quando ci si innamora del CrossFit e si entra a far parte di questa grande comunità, se ne capiscono i valori e i simboli, e l’abbigliamento CrossFit diventa sempre più importante come aiuto psicologico: per sentirsi unici, motivati al massimo e pronti a tutto.

 1) Nel CrossFit l’abbigliamento è un mix di tecnica e di libertà

Ogni anno porta con sé le varie mode in fatto di allenamenti fitness ed esercizi per dimagrire. Si affacciano sempre innovative discipline e si cercano diversivi alla secolare sala pesi, che seppure è alla base del perfezionamento del fisico, non è amata da chi considera questo workout troppo noioso.

Il CrossFit è la disciplina che più si è fatta spazio soprattutto nell’ultimo anno, aiutata anche dalla fama accresciuta grazie ai video di Belen Rodriguez, che cambiando canotte, short, leggings e top ha fornito un bel po’ di pubblicità agli esercizi e all’abbigliamento CrossFit.

Nato negli anni settanta, è un programma di allenamento che rafforza e condiziona il fisico e che sviluppa i dieci punti base del fitness. Si basa sul rafforzamento della resistenza muscolare e cardiorespiratoria, puntando sulla forza e la flessibilità. Innovazione importante è infatti quella di non lavorare singolarmente su un solo muscolo, bensì combinando più muscoli in un unico esercizio.

L’abbigliamento per il CrossFit dev’essere comodo perché ci si basa poi sul fattore tempo: gli esercizi devono essere sviluppati in un tempo minimo applicando la massima forza riducendo al massimo il tempo della ripetizione.

Durante l’allenamento è importante la concentrazione che serve a controllare equilibrio e precisione nello scegliere la giusta intensità e la giusta direzione.

Il bello del CrossFit è, che seppure si esprime al meglio in palestra, può essere svolto anche all’aria aperta con l’utilizzo di oggetti stravaganti e anche quotidiani.

Alla base stanno la corsa, l’arrampicata, il salto della corda e lo spostamento di carichi pesanti. Il fatto che sia un allenamento variabile lo porta ad essere amato da chi è stanco della routine in sala pesi e da chi vuole sempre mettersi alla prova. E l’abbigliamento Crossfit di conseguenza è colorato e creativo: maglie e felpe con scritte, l’importante è sentirsi unici e liberi.

Il CrossFit inoltre non ha bisogno di tempi lunghi per sessione. Una mezz’ora rinforza tutto il corpo, non a caso lo slogan recita allenamenti brevi ma intensi.

In pochi mesi questo allenamento modifica il fisico aumentando la tonicità, abolendo la massa grassa con incremento di quella muscolare. E’ importante ricordare che con il CrossFit si allenano tutti i percorsi metabolici, quello aerobico e quello anaerobico creando un fitness totale.

Il crossfit combina movimenti ad alta intensità, quindi un mix tra sollevamento pesi ed esercizi a corpo libero. Ci sono regole e tanta disciplina e di conseguenza l’abbigliamento CrossFit deve garantire prima di tutto la sicurezza.

 2) Ma come ci si veste nell’abbigliamento CrossFit?

Nell’abbigliamento CrossFit la parola d’ordine è comodità e tecnica.

Gli indumenti devono essere necessariamente aderenti e di materiale tecnico che nasconda il sudore.

Il salto della corda, i jump sulla box, le trazioni e il sollevamento delle kettbell, sono movimenti dinamici e veloci che possono essere ben effettuati grazie a capi che non si muovano e a scarpe che ammortizzino gli impatti.

# scarpe Crossfit

Le scarpe infatti nel crossfit sono fondamentali e non si può non fare riferimento al brand che maggiormente cura l’abbigliamento adatto alla disciplina: Reebok CrossFit.

Nel 2011 infatti, il noto marchio storico per lo sport ha annunciato l’inizio della partnership con CrossFit creando la scarpa più soddisfacente alla riuscita dello sport, la NANO 3.0, top della collezione e sviluppata negli anni a seguire con aggiunta di migliorie in grado di massimizzare la performance durante gli esercizi.

La tomaia innovativa infatti garantisce la flessibilità necessaria e una stabilità che però non sacrifica la leggerezza. Alcune aree di questa tomaia sono più spesse, utili negli esercizi con la corda, altre aree invece sono fatte con materiali particolari per avere flessibilità.

# calze CrossFit

Van bene le calze standard nere e basse ma meglio le calze lunghe che servono per proteggere le gambe quando ci si arrampica sulla corda o si lavora al bilanciere. In alcuni casi si usano anche delle protezioni per ridurre colpi accidentali a livello della tibia.

# e i pantaloni CrossFit?

Rigorosamente aderenti e antisudore di materiale tecnico con pannelli saldati che garantiscono supporto e resistenza e aiutano la compressione e il recupero muscolare. Il tessuto warp knit è quello da prediligere e la particolare formula compression fit avvolge il corpo mantenendo sotto controllo le vibrazioni.

Per evitare le antiestetiche macchie di sudore basta scegliere leggings con tecnologia playdry che mantiene la pelle asciutta. Se poi volete essere davvero professionisti dell’abbigliamento da CrossFit allora fate attenzione anche a cuciture e orli affinchè siano saldati con cura. Se non volete sbagliare Reebok ha già pensato a tutte queste accortezze e ha introdotto anche dei pannelli in mesh sui pantaloni. Sono dei pannelli di tessuto che offrono maggiore ventilazione.

# abbigliamento donna CrossFit

Per le donne poi il CrossFit obbliga a scegliere il giusto reggiseno sportivo, con spalline sottili ma che garantiscono il giusto supporto sacrificato di movimenti energici. La traspirabilità è assicurata da un tessuto antimicrobico per una traspirabilità senza paragoni. Piccole chicche sono poi i rinforzi laterali e la vestibilità fitted, ossia di design attillato per attività a medio impatto.

L’abbigliamento CrossFit c’è, ora non ci resta che provare!

modaemacarons by Maria Grazia