Come gestire lo stress nella frenesia della vita odierna, con i problemi da affrontare sul lavoro e nelle relazioni, lo si può imparare a fare con dei consigli pratici che insegnano a superare le tensioni e ad affrontarle con le giuste misure.

Lo stress si fa sentire quando percepiamo che gli impegni e le richieste che ci stanno arrivando, dalla scuola, dal lavoro o nelle relazioni, superano le nostre capacità di gestione. Ed ecco che insorge l’ansia e alle volte la depressione.

Esiste una forma di stress che è molto positiva, producendo una forza mentale e fisica che ci permette di avere l’energia necessaria a gestire situazioni complesse come un esame o delle importanti scadenza lavorative. Tuttavia un livello eccessivo di stress può avere delle conseguenze sulla nostra salute, provocando insonnia e nervosismi, difficoltà di concentrazione e memoria e anche debilitando il nostro sistema immunitario e portandoci a fastidiose reazioni allergiche.

Ma per nostra fortuna, il nostro corpo riesce a gestire lo stress molto bene quando è necessario, e molte di queste conseguenze negative possono essere ridotte.

Vediamo come gestire lo stress con qualche consiglio pratico:

1) Muoviti e scaccia lo stress

Quando ci si sente stressati e in tensione, come gestire lo stress da subito? Conviene uscire di casa e farsi una camminata all’aria aperta.

Nel medio termine invece, riuscire ad incorporare delle regolari attività fisiche nelle nostre giornate, prima o dopo il lavoro o durante la pausa pranzo, magari in compagnia di altre persone, è uno dei migliori aiuti per ridurre lo stress.

Non è importante il tipo di attività: può essere il camminare, il correre, il giocare una partita a tennis, andare in palestra o fare del giardinaggio.

Le situazioni stressanti incrementano il livello degli ormoni dello stress nel proprio corpo, come l’adrenalina e il cortisolo: l’esercizio fisico può essere usato come un surrogato per metabolizzare l’eccesso ormonale e riportare il corpo e la mente in uno stato più calmo e rilassato.

Le ricerche, infatti, continuano a dirci che l’esercizio fisico, fatto con costanza e regolarità, apporta benefici sia al corpo che alla mente soprattutto in un’ottica di lungo periodo: ma quando siamo nel mezzo di un momento stressante, anche una camminata di 20 minuti, una corsa, una nuotata o una sessione di ballo, portano immediati benefici almeno per diverse ore successive.

2) Mangia più sano ed evita i vizi

In generale, dobbiamo cercare di alimentarci in modo più salutare, con una dieta bilanciata e varia: un’alimentazione più corretta ci aiuta a mantenere un miglior stato di benessere fisico e mentale e ci rende quindi più forti quando dobbiamo fronteggiare situazioni stressanti.

Un consiglio è cercare di evitare di bere bibite zuccherate e gassate, di fumare e di bere alcolici: sono sostanze stimolanti che incrementano il livello di stress piuttosto che ridurlo. Avanti invece con l’acqua, il tè verde, le bevande salutari con pochi zuccheri, quelle naturali a base di frutta, che ci mantengono idratati e aiutano il nostro corpo a combattere lo stress.
Un aiuto per mantenere il corpo in forma può arrivare seguendo dei cicli di depurazione e cominciando a depurare fegato e reni e a combattere le gambe gonfie e pesanti.

3) Stacca la spina o fai una pausa

La mancanza di riposo aggrava lo stress. L’importante è imparare a imporsi delle pause anche per pochi momenti durante il giorno.

Gli impegni sono tanti, e sembra impossibile poter perdonarsi di evitarli, ma invece se impariamo a dedicare del tempo a qualcos’altro questo ci permetterà di affrontarli con una nuova prospettiva e di utilizzare un metodo per sentirci meno sovrastati e impotenti.

Non bisogna evitare lo stress e gli impegni, ma anche 20 minuti in cui ci concentriamo su una faccenda diversa, sono utili per gestirli poi al meglio.

Alla sera, stacchiamo la spina da tutti i problemi almeno un’ora prima di andare a coricarsi, così diamo tempo alla nostra mente di calmarsi: sono consigliati un bagno rilassante o la lettura di un libro, che ci aiuteranno a dimenticare le urgenze che ci assillano. E poi dormiamo le ore di cui abbiamo bisogno.

4) Gestisci al meglio il tuo tempo

Molte volte ci sentiamo stressati perché ci sembra di dover fare troppe cose e di non avere il tempo per farle. Molto probabilmente possiamo imparare a gestire al meglio il nostro tempo, cominciando ad interrogarci sulle priorità e su ciò che può essere posticipato o delegato ad altri e sul fatto che alle volte è impossibile riuscire a fare tutto, ma non per questo ce ne dobbiamo fare una colpa.

Un segreto è prendersi sempre del tempo per valutare se le azioni che intendiamo portare avanti, sono quelle che vanno nella direzione in cui vogliamo andare. Agire con consapevolezza è il primo passo per dare la giusta importanza agli impegni che ci troviamo ad affrontare.

Un altro consiglio per come gestire e ridurre lo stress è pianificare gli impegni in modo realistico ed essere consapevoli che non tutti gli obiettivi si possono raggiungere subito, ma devono essere affrontati uno alla volta, considerando anche gli inevitabili ritardi, senza dover per questo provare ansia e frustrazione.

Ognuno ha un proprio metodo personale per organizzare e gestire gli impegni e le richieste: noi vi consigliamo la classica lista delle cose da fare, in cui registrare quelle da fare subito, e quelle che si possono fare in una settimana, in un mese o quando il tempo lo permetterà. Senza essere indecisi o cadere nell’impulsività, ma valutando pro e contro di ogni impegno e del tempo necessario a farlo.

5) Medita e rilassati

E’ provato che la meditazione e gli esercizi di respirazione sono efficaci nel gestire gli stati di stress eccessivo che modificano il nostro modo di respirare e rendono i nostri muscoli tesi. Le tecniche di rilassamento sono degli ottimi strumenti per imparare a modulare la propria emotività e a ridurre lo stato di tensione nel giro di pochi minuti.

Ormai si sono affermati molte semplici tecniche di rilassamento, basta provarle e trovare quella che meglio si addice al nostro stile di vita. Per esempio ci sono facili tecniche di autoipnosi che si possono fare dappertutto, anche seduti alla scrivania o in auto. Concentrarsi su una parola o una frase che ha un particolare significato per noi, parole come “calma” e “pace”, ci portano rilassatezza. Nel momento in cui percepiamo che la nostra mente sta tornando a ripensare a stressanti pensieri, bisogna ritornare a concentrarsi su queste parole e ripeterle silenziosamente per riprendere il controllo della situazione.

Non dobbiamo preoccuparci se troviamo difficile rilassarsi nei primi tentativi. La meditazione è un’abilità che dev’essere studiata e ci vuole tempo per imparare a metterla in pratica.

5) Impara il talento dell’assertività

Per gestire lo stress con successo è fondamentale imparare a mediare con gli altri affermando i propri bisogni, ma anche ad ascoltare quelli del nostro interlocutore. Nei conflitti relazionali, utilizzare il talento dell’assertività è un consiglio che permette di ridurre in larga parte lo stress. Imparare a dire di no, è una delle cose più difficili da mettere in pratica per molte persone, ma bisogna farlo soprattutto davanti a richieste non importanti o che si sommano pericolosamente ad altre più prioritarie, se vogliamo gestire lo stress e sviluppare anche più autostima delle proprie capacità.

Conviene esercitarsi ad abbattere le barriere mentali che ci impongono di essere sempre a disposizione degli altri e a non avere paura di perdere per questo delle opportunità o di creare altri conflitti. E lavorare sulla propria autostima, usando l’assertività come metodo, ci insegna a non svalorizzare ogni nostro risultato e a focalizzarci solo sugli aspetti negativi, ma a vedere gli aspetti positivi anche in qualche nostro sbaglio ed errore.

 6) Be social

Per allontanare i pensieri stressanti, si può ricorrere all’aiuto degli amici: ad esempio facendo una telefonata, mandando un’email o incontrarsi con qualcuno. Quando si condividono le preoccupazioni e i sentimenti con altre persone, si è sulla strada giusta per alleviare e gestire lo stress. Parlare aiuta a distrarsi dai pensieri stressanti e a sciogliere qualche tensione discutendo assieme dei propri problemi: lo stress tende ad annebbiare il nostro giudizio e molte volte ci porta a non considerare le cose in modo chiaro e sereno.

L’importante è che sia una persona di cui ci si fida e che può capire e controbattere le nostre idee essendo al di fuori della sfera in cui ci sono i conflitti stressanti che ci pesano.

Un consiglio su come gestire lo stress è anche quello di sorridere e di ridere: la nostra mente è interconnessa con le emozioni e con i nostri atteggiamenti. Quando una persona è stressata, tende ad assumere anche nel viso delle espressioni tirate, così il riuscire a farsi una risata può alleviare la tensione accumulata e a migliorare la situazione.

 Come gestire lo stress diventando spettatori dei propri pensieri, delle emozioni e delle sensazioni, non è facile e ci vuole tempo. Ognuno è diverso dall’altro e perciò ci sono molte vie da scegliere per gestirlo: sicuramente solo l’allenamento e la disciplina nelle nostre piccole azioni quotidiane ci insegnano nel tempo ad alleviare i momenti di tensione quando conviene farlo.

L’importante è trovare la propria strada su come gestire lo stress al meglio: qualcuno preferisce dedicarsi ad hobbies come il giardinaggio, suonare o ascoltare della musica, giocare a carte o a dipingere, altri si trovano bene con attività più tecniche come la meditazione, la respirazione e lo yoga. Provate e troverete cosa fa al caso vostro.