Gambe gonfie e pesanti d’estate: esercizi e rimedi naturali

0
1169

Le gambe gonfie e pesanti d’estate sono da attribuire al caldo. Ma ci sono dei rimedi naturali per trovare sollievo alle gambe e riuscire a togliere questo fastidioso senso di gonfiore e pesantezza.
D’estate il caldo, dilatando vene e capillari, crea un ostacola alla circolazione di ritorno, quella che dalle gambe risale verso il cuore. Il flusso circolatorio rallenta, i liquidi si accumulano e gli arti inferiori diventano stanchi e gonfi.
Senza dimenticare che alcune di noi sono per natura predisposte alle difficoltà circolatorie, e in questi casi il problema è ancora più fastidioso.

1- Prova i rimedi naturali per trovare sollievo alle gambe gonfie d’estate

a# Talloni in alto. Sollevati spesso sulle punte quando sei costretta a stare a lungo in piedi: questo movimento facilità la risalita del sangue venoso verso il cuore.
b# In casa, cammina scalza. Fallo ogni volta che puoi, in questo modo stimoli la circolazione, rafforzi la muscolatura e favorisci il drenaggio delle tossine.
b# Non restare a lungo seduta con le gambe a penzoloni, ad esempio in treno o in automobile: se devi affrontare un lungo viaggio, non indossare indumenti stretti e fermati almeno ogni ora a sgranchire le gambe.
c# Dormi con i piedi sollevati di qualche centimetro rispetto al cuore: conviene posizionare una coperta direttamente sotto il materasso, per ottenere un’inclinazione sufficiente a facilitare il ritorno venoso.
d# Evita indumenti stretti e attillati che ostacolano la risalita del sangue verso l’alto. Usa scarpe con tacco tra i 3 e 4 centimetri.

2- Togli il peso dalle gambe con l’alimentazione

Per combattere il problema delle gambe e delle caviglie gonfie è necessario cambiare dieta e stile di vita per non affaticare cuore, ossa, articolazioni e circolazione.
Devi cercare innanzitutto di ridurre il più possibile tutti i cibi ricchi di sale, come i salumi, lo scatolame, i formaggi stagionati, i crackers, brioches e biscotti, e il glutammato, presente ad esempio in alcune salse e nei dadi da brodo.
Aumentare invece il consumo di frutta e ortaggi, soprattutto di ananas, uva, pesche, melone, pomodori e finocchi. Sono alimenti ricchi di potassio, un sale che contrasta in modo naturale l’effetto del sodio.
Limita il consumo di alcolici e se prendi un calice di vino a pasto, meglio vino rosso. Cerca di bere almeno 1,5 litri di liquidi al giorno sotto forma di acqua, centrifugati e succhi non zuccherati.
Alla mattina e alla sera, puoi bere una bevanda depurativa e dimagrante che contiene degli estratti vegetali naturali che sono degli ottimi rimedi depurativi e riattivanti: particolarmente utili quando la pesantezza e il formicolio alle gambe, tipici sintomi di un’insufficienza circolatoria, sono accompagnati anche da gonfiore.
Oppure al mattino quando ti svegli, dedica qualche minuto a lavare pesche e albicocche, tagliale a pezzi e sistemale in un contenitore da infilare in borsa. Avrai così a disposizione una macedonia perfetta contro i gonfiori, da mangiare nell’arco della giornata. Poi prendi qualche minuto anche per sgusciare un po’ di mandorle, mettile in borsa e sgranocchiale quando poi ti viene fame: contengono gli oli vegetali che migliorano la struttura di arterie e vene. E sono una buona fonte di sostanze chiamate salicilati, che contribuiscono a mantenere il sangue più fluido.

3- Combatti le gambe gonfie e pesanti d’estate con l’acqua

D’estate cammina in riva al mare con i piedi immersi nell’acqua, o se non hai questa possibilità, il classico rimedio è un pediluvio con i piedi a bagno in acqua fredda in cui hai sciolto un pugno di sale grosso, per circa 5 minuti. Oppure puoi provare lasciando in infusione una manciata di foglie fresche di menta in tre tazze di acqua bollente per 5 minuti. Poi filtra e aggiungi il preparato all’acqua fredda. Immergi i piedi, caviglie comprese, sempre per 5 minuti.
Anche il getto freddo della doccia, che d’estate è da preferire al bagno perché l’immersione in acqua calda provoca vasodilatazione, è efficace.
Il freddo infatti esercita sulle vene un effetto vasocostrittore: ne rimpicciolisce il diametro e ne tonifica i tessuti, impedendo alla parte liquida del sangue di fuoriuscire dai vasi e ristagnare nei tessuti.
Un altro rimedio consiste nel fare ogni sera dei massaggi alle gambe con delle docciature alternate, calde e fredde, risalendo dalle caviglie fino alle cosce. Il cambio di temperatura migliora l’elasticità delle vene.

4- Fai degli esercizi specifici per migliorare la circolazione delle gambe

L’esercizio più consigliato contro le gambe gonfie e pesanti d’estate è camminare almeno mezz’ora al giorno, oppure nuotare o andare in bicicletta. In generale tutti gli sport che includono il movimento continuo e regolare delle estremità inferiori. Si devono invece evitare gli esercizi anaerobici come i pesi o gli sport con scatti, che peggiorano i problemi venosi. Per approfondire puoi leggere l’articolo esercizi per dimagrire.
Ci sono una serie di semplici esercizi specifici che possono dare sollievo e riposo alle gambe.

a# Fai riposare le gambe. Senza scarpe, ti stendi in posizione supina, con le braccia stese lungo il corpo e le gambe leggermente divaricate. Rilassati per 5 minuti. Gira poi le caviglie lentamente, prima una poi l’altra, finché i tuoi piedi arriveranno a guardare verso l’esterno. Rilassati e fai riposare nuovamente i piedi e le gambe. Inizia un’altra volta il giro di caviglie e piedi. Ripeti per tre volte.

b# Utilizza il primo gradino di una scala o qualcosa da sfruttare come se fosse un gradino. Mettiti in piedi davanti al gradino e vicino al muro per poterti appoggiare bene. Metti la gamba sinistra sul gradino e dondola la gamba destra da dietro in avanti e viceversa. Termina il movimento appoggiando il piede destro di nuovo sul pavimento. Ripeti l‘esercizio 8 volte alternando prima una gamba e poi l’altra, cercando di mantenere la schiena sempre dritta.

c# Da sdraiata, alza e piega le gambe finché puoi ad angolo retto. Stendi le braccia verso l’esterno e con i palmi delle mani verso il basso. Traccia 4 cerchi con le punte dei piedi senza separare le gambe o alzare la schiena dal pavimento. Ripeti tre volte

d# Mettiti a “gattoni”, appoggiando le ginocchia al pavimento, con le braccia tese e tenendo le mani alla stessa larghezza delle spalle. Alza la gamba sinistra e mantienila alzata cercando di formare una linea retta con il resto del corpo. Rimani in questa posizione per qualche secondo, fai un movimento di tallone punta col piede e riporta il ginocchio per terra. Ripeti l’esercizio 8 volte e fai lo stesso con l’altra gamba. Fai in modo di non inarcare mai la schiena.

Abbiamo capito che le varici, la pesantezza o il gonfiore delle gambe e delle caviglie sono disturbi che hanno la stessa origine: d’estate, il caldo dilata le vene e rallenta il flusso del sangue. Anche l’età e l’ereditarietà sono determinanti nel problema, in più l’avere figli può predisporre al disturbo.
Ma non rassegnarti! Segui i nostri consigli che ti abbiamo presentato: semplici suggerimenti da inserire nel tuo stile di vita, l’invito a fare più sport, qualche facile esercizio da fare in casa e dei consigli di dieta per combattere il problema agendo dall’interno, tramite la nutrizione. Avrai dei giovamenti da subito per trovare sollievo d’estate alle tue gambe gonfie e pesanti.